MAPPA METEO RECAPITI UTILI MERCATINO FOTO CODICE FISCALE PAGINE RADIO GALATRO IERI E OGGI FIRME
Immissione canonica per Don Natale

Dopo la nomina a parroco di Galatro, lo scorso 30 giugno, per Don Natale Ioculano si avvicina il giorno dell’“immissione canonica”, cioè della solenne concelebrazione - fissata per giovedì 26 luglio alle ore 19.00 nella chiesa di San Nicola - durante la quale, alla presenza del vescovo di Oppido-Palmi, Monsignor Francesco Milito, il parroco designato assumerà pienamente la carica prendendo possesso delle attribuzioni e prerogative ad essa connesse.

Oltre al vescovo presenzieranno, come da tradizione e prassi consolidate in queste circostanze, i principali responsabili degli uffici diocesani, i parroci delle parrocchie della diocesi e le autorità civili e militari. Così il rapporto che in questi mesi si è stabilito e consolidato tra Don Natale e la comunità parrocchiale galatrese riceverà una veste e una sanzione formali, nell’auspicio generale che possa continuare ad essere il più proficuo, oltreché il più duraturo, possibile.

E nella consapevolezza che il nuovo parroco ha tutti i numeri per soddisfare tale auspicio e saprà di certo essere all’altezza di una tradizione e di un territorio che per la conformazione morfologica e per la dislocazione di ben quattro chiese su un territorio comunale tra i più estesi in assoluto (si pensi che per estensione il territorio del comune di Galatro supera di ben cinque volte quello di Polistena) dovrebbe far riflettere chi di dovere sull’opportunità di ripristinare la figura del vicario parrocchiale, come del resto nel recente passato.

Per il momento, però, non possiamo che augurare a Don Natale e a noi stessi, comunità parrocchiale, tutto il meglio che si possa desiderare.

Nella foto: Don Natale durante una celebrazione a Galatro (a destra il sacrista Peppe Riniti).


INDIETRO









Google
internet
galatroterme.it
Copyright @ Associazione Culturale del Metramo 1999 -