MAPPA METEO RECAPITI UTILI MERCATINO FOTO CODICE FISCALE PAGINE RADIO GALATRO IERI E OGGI FIRME
2020: il cambio di cifra non è un cambio d'epoca!
Domenico Distilo
Ci risiamo! Il cambio di cifra nella numerazione degli anni – che avviene ogni decennio, ogni secolo ed ogni millennio - viene puntualmente scambiato per cambio di decennio, di secolo, di millennio, come nel 2000, quando tutti pensarono di entrare nel Ventunesimo secolo, nel primo decennio dello stesso Ventunesimo secolo nonché nel terzo millennio ignorando di dover aspettare un altro anno nel Ventesimo secolo, nel secondo millennio e nell’ultimo degli anni Novanta del XX secolo.

L’equivoco si ripropone all'arrivo del 2020, che molti, moltissimi, Capo dello Stato compreso (abbiamo appena ascoltato il messaggio augurale), sono convinti sia il primo anno degli anni Venti del XXI secolo, mentre è solo l’ultimo degli anni Dieci (dello stesso XXI secolo, ovvio). A dispetto della dirompente carica suggestiva e simbolica delle cifre – già in grado di giocare brutti scherzi agli uomini dell’anno Mille: si ricordi il fatidico “Mille e non più di Mille!” - il semplice conteggio, a partire dall’anno 1 della cosiddetta era volgare (o P. C. N), evidenzia come l’anno 10 non possa segnare l’inizio di un nuovo e successivo decennio, ma il compimento del vecchio e precedente (decennio) e così per gli anni 20, 30 ecc.

Le cose stanno inequivocabilmente così ma per molti, moltissimi, quasi tutti è duro accettarlo. Al punto che anche la Chiesa, nel 2000, dopo aver annunciato il “Giubileo di fine millennio” si piegò alla vulgata caricando quell’anno (proprio in ragione del cambio di cifra) di significati straordinari: escatologici, apocalittici, quasi di restituzione di tutte le cose alla purezza originaria nell’apocatastasi. La forza della suggestione è davvero invincibile se conquista, oltre che il profano, anche il sacro.

Comunque Buon 2020 a tutti!


INDIETRO










Google
internet
galatroterme.it
Copyright @ Associazione Culturale del Metramo 1999 -